Posted on

Strumenti per social media manager: i tool indispensabili per lavorare.

Strumenti per social media manager: i tool indispensabili per lavorare.

Una delle professioni più diffuse negli ultimi anni è quella del social media manager. A dispetto di chi crede che occuparsi di social marketing voglia dire “giocare su Facebook”, la nostra intenzione oggi è mostrare che il social media manager è un lavoratore come gli altri, un professionista del web e di strategie online.

Si tratta di un lavoro creativo, lontano dai tanti mestieri praticati dai nostri nonni o dai nostri papà. Ma la società si evolve e con essa anche le nuove professioni. Per questo anche le aziende hanno la necessità che i propri dipendenti e collaboratori siano formati sull’uso dei nuovi strumenti di comunicazione, nel caso specifico, dei social media. Se per la tua azienda stai cercando un partner serio cui affidare la formazione del tuo personale, sei nel posto giusto.

In questo nostro approfondimento, infatti, ci occuperemo degli strumenti per social media manager, ovvero tutti quei software e tool che un professionista del social marketing deve assolutamente utilizzare per organizzare e gestire al meglio il proprio lavoro.

Corsi aziendali in social media management

Prima di vedere quali strumenti usare per lavorare sui social, cerchiamo di capire cosa fa un social media manager e cosa  possiamo insegnarti con i nostri corsi di formazione aziendale.

Chi è il social media manager

Il compito del social media manager è gestire la presenza online sulle piattaforme social.

Si possono gestire account business per aziende, enti non profit, associazioni, liberi professionisti, insomma tutte quelle realtà che hanno la necessità di essere online, interagire con gli utenti e raggiungere degli obiettivi attraverso un’attività social.

Apparentemente tutti potrebbero autogestire la propria presenza sui social. Nessuno lo vieta e nessuno dice di non farlo. Anzi, è proprio per questo che U-Academy mette a disposizione il proprio know-how alle aziende interessate alla formazione.

Quello che può mancare a chi “improvvisa” è il giusto mix tra conoscenza dei mezzi, strategia, creatività e competenza. Tutti fattori che fanno parte del mestiere del social media manager e che si acquisiscono con la formazione e l’esperienza.

LEGGI ANCHE – Applicazioni per Instagram: le 7 da provare assolutamente

Strumenti per social media manager: quali sono i migliori.

Per capire quali sono i migliori strumenti per social media manager, dobbiamo pensare a cosa fa lo specialista dei social.

Il social media manager si occupa di:

  • studiare il target e definire gli obiettivi
  • selezionare i social più adatti
  • definire un piano editoriale per ogni canale
  • pianificare una strategia
  • creare i contenuti (testo e grafica)
  • monitorare le piattaforme

Le competenze di un social media manager sono sia teoriche che pratiche. Il successo del suo lavoro dipende molto dal buon uso di alcuni tool. Vediamo quali sono i più importanti.

Tool per social media manager: come creare contenuti per i social

Per quanto riguarda la creazione di contenuti, citiamo 2 tool molto interessanti:

  • Canva
  • Spidwit

Canva: cos’è e come funziona

Canva è il tool più famoso ed utilizzato per la creazione di contenuti grafici. Disponibile sia nella versione app che desktop, offre la possibilità di creare immagini per i Social in forma gratuita.

Si può scegliere tra diversi layout e personalizzare il template con foto del database stesso del software o caricando le proprie immagini. E’ possibile inoltre inserire testi.

L’immagine salvata è già a misura e pronta per l’utilizzo sul social.

Spidwit: cos’è e come funziona

Spidwid è un tool creato da una start up catanese. Permette di trovare news e materiale utile per creare contenuti originali per i propri post.

Si tratta di un tool specifico per gestire l’attività di content marketing tramite un’unica piattaforma.

Dispone di contenuti in lingua italiana e quindi di pertinenza del nostro contesto italiano.

Tool per social media manager: come gestire i contenuti social e monitorare le piattaforme

Se da un lato ci sono tool che aiutano nella parte creativa del lavoro, dall’altro ci sono tool che servono a gestire i contenuti, la loro pubblicazione e a monitorarne l’andamento.

Tra questi, quelli che meritano una menzione speciale sono:

  • Hootsuite
  • Buffer

Hootsuite: come migliorare la vita del social media manager

Si tratta di un tool utile, nella versione a pagamento, a tutti coloro che gestiscono più clienti e hanno bisogno di uno strumento per programmare i post.

Con Hootsuite puoi gestire più account social contemporaneamente, monitorando quello che succede da un’unica dashboard.

Negli anni le funzionalità di Hootsuite sono aumentate. Questa piattaforma è semplice da usare ed offre diverse opzioni per ottimizzare una strategia social, monitorare il brand e ottimizzare i tempi.

Buffer: una valida alternativa a Hootsuite

Un tool simile ad Hootsuite è Buffer. Anche questo tool serve a gestire i social media. Una speciale funzione consente di programmare  i contenuti  in base all’engagement ricevuto dal contenuto precedente. Buffer offre anche la possibilità di creare immagini per ogni social.

Questi che abbiamo citato sono solo alcuni dei tanti strumenti per social media manager in circolazione.

Nei prossimi approfondimenti ci sarà occasione di conoscerne altri.

Intanto, se sei interessato a corsi di formazione per aziende in social media management, ti consigliamo di chiederci informazioni.  Contattaci subito.